ECA – Sfida tra Steven Zhang e De Laurentiis per un posto in assemblea

Steven Zhang lancia la sfida ad Aurelio De Laurentiis per aggiudicarsi un posto nell’ECA, l’European Club Association: domani il voto

In attesa del confronto sul campo, previsto a gennaio 2020, un primo assaggio di Napoli-Inter si terrà a Ginevra dove oggi inizierà l’assemblea generale dell’ECA. Domani sono in programma le elezioni del nuovo Executive Board e in corsa per il posto destinato alle squadre italiane nel consiglio d’amministrazione dell’European Club Association (ECA) ci sono il numero uno del Napoli Aurelio De Laurentiis e quello dell’Inter Steven Zhang.

<

L’attuale board dell’ECA ha infatti terminato il suo mandato iniziato nel settembre 2017, quando era stato eletto Andrea Agnelli come presidente al posto del dimissionario Karl-Heinz Rummenigge.

Domani mattina sono in programma le elezioni dei nuovi componenti che rimarranno in carica fino al 2023. De Laurentiis e Zhang sembrano orientati ad avanzare entrambi la loro candidatura e a dare quindi il là a un vero e proprio derby italiano, anche se non è da escludere che prima di andare al voto, per dare un segnale di unità come movimento calcistico tricolore, possa esserci un accordo tra i nostri rappresentanti e chissà una sola candidatura”.

Si tratta di un confronto tra due generazioni diverse: da una parte il settantenne De Laurentiis, alla guida del Napoli da 15 anni e capo di un impero cinematografico che manda avanti da tempo viaggiando in tutto il mondo; dall’altra il ventisettenne Zhang, “ministro degli esteri” del colosso Suning e da ottobre presidente dell’Inter. Se il primo è un dirigente di indubbia esperienza, assai conosciuto a tutti i livelli e che non si è mai fatto problemi anche a polemizzare sia con l’Uefa (attacchi a Platini nel 2015, ndr) sia con le istituzioni del calcio italiano, il secondo è il nuovo che avanza, un ragazzo che limita le esternazioni, ma che ha le idee assai chiare”.

“Nel nuovo Board dell’ECA resterà naturalmente in qualità di presidente anche Andrea Agnelli che fa parte pure dell’Esecutivo Uefa. Tra le squadre italiane sono membri ordinari dell’European Club Association Milan, Fiorentina, Inter, Juventus, Lazio e Napoli, mentre Sampdoria, Roma, Udinese e Atalanta sono membri associati”

(fonte: Corriere dello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *