Rubrica Inter Club – Conosciamo meglio l’Inter Club Genova Neroazzurra

Quarto appuntamento con la nostra rubrica dedicata agli Inter Club. In questo appuntamento conosceremo meglio l’Inter Club Genova Neroazzurra

Quarto appuntamento con la nostra rubrica ‘Inter Club’. Nei vari appuntamenti conosceremo più da vicino i diversi Inter Club sparsi per l’Italia. Protagonisti dell’appuntamento odierno è l’Inter Club Genova Neroazzurra (pagina Facebook). A rispondere alle nostre domande è il presidente del club Marcello Campodonico.

<

Come è nata l’idea di aprire il club e la storia del club 

L’idea di far nascere l’Inter Club Genova Neroazzurro e nata dopo il vivi l’Inter del 2012 dove i rappresentanti del coordinamento mi chiedevano visto la mancanza di un Inter Club a Genova, la possibilità di creare un nuovo Inter club, insieme ad altri amici che condividevano la stessa passione per la Pazza Inter. Dopo alcune riunioni e con l’aiuto del coordinatore regionale, Claudio Restelli, decidemmo di iniziare questa avventura. Il 19 giugno 2013 nasce quindi l’Inter Club Genova Neroazzurra, a 6 anni dalla nascita il nostro club conta più di 200 soci ma il nostro vanto è di essere sempre presenti sia a San Siro che in trasferta, grazie ad un gruppo di soci innamorati dei colori nerazzurri.

-Rispetto alle altre partite c’è un’attesa diversa quando l’Inter gioca contro Genia o Sampdoria?
Sicuramente rispetto alle altre partite di campionato, quando l’Inter incontra il Genoa o la Samp c’è all’interno del Club maggiore ansia e tensione. Essendo noi un Club di Genova ed avendo quindi amici e parenti delle due sponde genovesi “sentiamo” sotto un certo aspetto più le sfide contro le due squadre liguri che il Derby contro il Milan. Ansia che principalmente viene generata dal solo pensiero di perder la partita e trovarsi il giorno dopo sul posto di lavoro con i tutti i colleghi contro. Ma comunque sia  siamo Interisti, siamo abituati a soffrire!
-La Coppa Italia può essere un obiettivo per questa Inter?
La coppa Italia deve essere un obbiettivo primario come qualificarci nuovamente in CL.
Servono 2 attaccanti un esterno destro e un centrocampista offensivo.
Serve assolutamente un sostituto di Perisic in quanto Dalbert ha dimostrato di non essere in grado di poter giocare in Serie A. Pertanto abbiamo solamente Asamoah in quel ruolo.
-A poco meno di un mese dall’inizio dal campionato, la squadra è ancora da completare. Cosa serve a questa squadra?
Pensiamo che tutte le squadre, chi più chi meno, debbano ancora completare la propria rosa. Il calciomercato è ancora lungo e la fiducia nella Società non manca; lasciamo a loro e all’allenatore le valutazioni tecniche e comportamentali. Noi preferiamo concentrarci sulle cose che riguardano strettamente il club, come il tesseramento per la stagione che sta per iniziare e l’organizzazione di varie iniziative (ad esempio le partite in casa, in trasferta e le cene).
Un grazie all’Inter Club Genova Neroazzurra, al suo presidente Marcello Campodonico e a tutti i soci per il tempo dedicatoci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *