inter allenamenti

ANSA – L’Inter non contesta le decisioni del Governo: aspetterà il 18 maggio

Nessuna polemica dell’Inter in merito alla decisione del Governo

La decisione del Governo di consentire gli allenamenti per squadre solo a partire dal 18 maggio è stata contestata quasi da tutti gli addetti ai lavori. In casa Inter, secondo quanto riportato dall’ANSA, la decisione non verrà contestata: i giocatori continueranno ad allenarsi in casa aspettando di poter tornare a varcare i cancelli di Appiano Gentile il prima possibile.

“L’Inter non contesta la decisione del Governo di far ripartire gli allenamenti di squadra al 18 maggio. Continuano le sedute di allenamento come da inizio quarantena, con preparazione fisica dei giocatori da svolgere nelle proprie abitazioni. Aspettando il definito via libera per organizzare le sedute ad Appiano Gentile. I giocatori, se vorranno, potranno allenarsi al parco ma per iniziativa personale. Per ora si continua tra le mura di casa, o in garage come ha fatto vedere Antonio Candreva sui social network, seguendo le indicazioni di Conte e dello staff tecnico in attesa di ulteriori aperture magari per sedute scaglionate anche nei centri sportivi”.