gasperini-2[1]

Atalanta-Inter, Gasperini: “Partita giocata alla pari”

Gian Piero Gasperini nel post partita di Atalanta-Inter, match della ventiduesima giornata della Serie A 2021/2022

L’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini, al termine del match pareggiato per 0 a 0 contro l’Inter, e valevole per la terza giornata del girone di ritorno della Serie A 21/22, ha raccontato le sue impressioni sul match del ‘Gewiss Stadium’ ai microfoni di DAZN.

“Abbiamo fatto un’ottima gara, giocando alla pari e, anzi, forse abbiamo fatto qualcosa di più. L’Inter aspettava molto bassa aspettando che noi uscissimo. Nel finale siamo calati un po’ visto che loro hanno messo due attaccanti freschi… Questa cosa di Muriel che non gioca mai una partita intera è stucchevole e chi ne parla non ci conosce bene. Forse meritavamo qualcosa in più noi”.

Hai studiato Lazio-Atalanta dell’anno scorso? “La storia delle partite tra me e Inzaghi ci sono sempre stati tanti gol. Stasera stranamente è uscito un ottimo 0-0, ma giocato bene da entrambe e con l’obiettivo di vincere. Noi siamo stati aggressivi e siamo riusciti a impedire che l’Inter giocasse come al solito, visto che di solito dominano le partite. Poi ci sono gli episodi, alcuni propizi per noi che non siamo riusciti a concludere”.

Quanto sta migliorando Demiral? “Sicuramente sì, ha solo 23 anni e si è dovuto calare in abitudini diverse. Giocatore completo, in difficoltà nel finale per via di avversari forti e freschi”.

La classifica? “Zona Champions molto difficile. Inter, Milan e Napoli si giocheranno lo scudetto, noi speriamo nel cedimento di qualcuno per avere una chance in più per la Champions. La speranza di prendere una delle tre c’è, poi dietro ci sono Juve, Fiorentina e le romane che possono fare bene. Se dopo 20 partite siamo lì, abbiamo le chance per giocarci quella posizione”

Sui portieri: dopo 12-15 anni, ha di nuovo un portiere straniero. Ha ancora una senso la distinzione tra portieri italiani e stranieri? “Calcio ormai globale, la nazionalità non è più determinante. Importa solo che sia un portiere forte. Stasera Handanovic e Musso protagonisti, tra i migliori in assoluto”.