Inter-Hellas Verona, giusto il calcio di rigore per i gialloblu: la moviola

CONDIVIDI Facebook Twitter WhatsApp Telegram E-Mail  AIUTACI A CRESCERE DONA ORA

Vittoria per l’Inter contro l’Hellas Verona nella dodicesima giornata di Serie A. Bene l’arbitro Valeri: la moviola

Direzione di gara quasi perfetta quella di Valeri, arbitro di Inter-Hellas Verona. La direzione di gara del fischietto romano è stata analizzata dalla Gazzetta dello Sport nella consueta moviola post-match. Ecco gli episodi chiave della partita di ieri pomeriggio.

<

Al 18’ Handanovic esce e Zaccagni finisce a terra dopo un contatto col portiere nerazzurro. L’arbitro Valeri decreta un rigore, il contatto c’è, il Var non può che confermare la decisione del
direttore di gara. Al 42’ Lautaro Martinez entra col piede a martello e finisce anche sulla caviglia di
Zaccagni, il giallo per l’argentino è inevitabile”.

“Al 44’ Vecino calcia in porta una palla pericolosissima, Silvestri recupera in maniera rocambolesca prima che varchi la linea e Empereur la butta fuori: nulla di fatto, l’arbitro conferma indicando il suo orologio che i sensori di porta non hanno segnalato il gol. Al 49’ Barella in ritardo su Amrabat che salta rischia grosso, se ne accorge e chiede scusa, se la cava con un fallo”

Nonostante le proteste di Juric nel post partita regolare anche il gol di Vecino. Sacrosanto il giallo a Barella dopo il gol per essersi tolto la maglietta: lo stesso numero 23 stringe la mano all’arbitro in segno di assenso.

(fonte: Gazzetta dello Sport)

SEGUICI SU: Facebook Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *