Inter, si valuta il cambio di main sponsor: Pirelli insidiata da Evergrande

CONDIVIDI Facebook Twitter WhatsApp Telegram E-Mail  AIUTACI A CRESCERE DONA ORA

L’Inter pensa ad un cambio di main sponsor: Pirelli deve guadagnarsi il rinnovo per non essere sostituito da Evergrande

Nell’Inter del futuro potrebbe esserci una grossa novità, forse storica. Pirelli potrebbe non essere più il main sponsor del club nerazzurro. Il contratto attuale scadrà nel 2021 e qualora non si raggiungesse un accordo per il rinnovo alle cifre richieste dall’Inter potrebbe essere sostituito da Evergrande. Il punto sulla situazione è fatto dal Corriere dello Sport in edicola oggi.

<

“È già entrata nel vivo la trattativa per il rinnovo dello sponsor di maglia, la Pirelli. L’attuale accordo, firmato nel 2016, scadrà nel 2021 ed entro pochi mesi andrà trovata un’intesa per prolungare un matrimonio che è il più lungo nella storia del calcio italiano oppure per individuare un marchio intenzionato a sostituire la famosa ditta di pneumatici. Quest’ultima soluzione in questo momento è in pole”.

“Nell’ultima stagione, con il ritorno in Champions, Pirelli ha versato all’Inter 16,3 milioni di euro, una cifra nettamente più alta rispetto al passato quando il club è rimasto per sei anni fuori dalla coppa europea più prestigiosa. I dirigenti interisti la considerano però inferiore rispetto al valore di mercato del main sponsor, stimato intorno ai 25 milioni (30 con i bonus)”.

“Nel corso del recente viaggio di Jindong Zhang in Italia con lui c’era Xu Jiayin, fondatore di Evergrande Group, il secondo sviluppatore di real estate in Cina. Con uno dei marchi della sua galassia, Evergrande potrebbe essere interessato ad apparire sulla maglia dell’Inter anche perché l’obiettivo di Jiayin è quello di allargare i suoi affari all’Europa e, siccome possiede una società in Cina (il Guangzhou di Fabio Cannavaro), sa benissimo che il calcio è un veicolo pubblicitario pazzesco”. 

“Se non sarà trovata un’intesa per restare main sponsor, saranno studiate altre forme di partnership”

(fonte: Corriere dello Sport)

SEGUICI SU: Facebook Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *