Conte Inter

Inter-Napoli, Conte alla vigilia: “Si sono tutti messi a disposizione e dato al massimo. Sensi ancora fuori”

Antonio Conte alla vigilia di Inter-Napoli, match della trentasettesima giornata della Serie A

Domani l’Inter torna in campo nel match valido per la trentasettesima giornata di Serie A contro il Napoli allo stadio ‘Giuseppe Meazza’ di Milano. Alla vigilia del match, l’allenatore nerazzurro Antonio Conte ha presentato la sfida con i rossoblu ai microfoni di Inter TV. Ecco le sue parole.

Stiamo arrivando alla fine di un campionato eccezionale, nel quale si è giocata una partita ogni tre giorni.
“Sicuramente questa è stata ed è un’esperienza nuova per tutti quanti: bisogna prendere il lato positivo e imparare da questo tipo di situazioni. Giocare ogni tre giorni ha lasciato in ognuno di noi degli spunti positivi da utilizzare anche in futuro”.

Conte Inter Tous
Antonio-Conte-Skuats-800×445[1]

Tra le situazioni positive sicuramente quella dei giocatori che inizialmente non avevano giocato molto e che invece, una volta chiamati in causa – pensiamo a Borja Valero o Ranocchia – si sono dimostrati seri, attenti, puntuali: hanno dato dimostrazione di esserci sempre.
“Stiamo parlando di un gruppo di ragazzi molto seri, molto concentrati, che hanno sempre lavorato. Ranocchia ogni volta che è stato chiamato in causa ha dato risposte positive. Merito di questi ragazzi: si sono sempre messi a disposizione anche se magari le scelte non ricadevano su di loro. Si sono allenati seriamente, da professionisti seri. Ma non avevo dubbi. Questo, dal punto di vista umano, è un ottimo gruppo”.

Quarto confronto stagionale con il Napoli. In Coppa Italia solo la sfortuna ha impedito all’Inter di andare avanti, in campionato però forse è stata una delle Inter più belle della stagione, è corretto?
“Sicuramente fu una buona partita da parte nostra, ma per certi versi la più bella tra le partite giocate contro il Napoli in questa stagione è stato il ritorno di Coppa Italia, quando meritavamo sicuramente di più. Stiamo parlando comunque di una squadra molto forte, che negli anni è sempre stata lì a cercare di dare fastidio a chi poi ha vinto lo Scudetto. Una squadra con una buonissima rosa, si sono rinforzati molto. E hanno vinto la Coppa Italia”.

Mancherà Gagliardini, squalificato. Rientra, invece, Barella: può recuperare anche Sensi? A che punto è il suo possibile ritorno in squadra anche in ottica Europa League?
A centrocampo quest’anno è accaduto che il recupero di un calciatore coincideva con l’assenza di un altro. Sensi sta facendo dei progressi, ma è difficile fare oggi delle previsioni o delle stime sul suo rientro. Fino al termine della settimana, e quindi del campionato, non si allenerà con noi. L’importante è che il ragazzo stia bene e che si possa buttare alle spalle questa annata che è stata molto sfortunata per lui e penalizzante per noi”.

Lukaku a Genova: al 93′ ha realizzato un gol impressionante oltre che per tecnica anche per lucidità e freschezza. Non finisce mai di stupire, eppure lei ha detto che il belga ha comunque margini di miglioramento…
Romelu è un calciatore che ha margini di miglioramento: in alcune situazioni di gioco può e deve migliorare. Stiamo parlando, come ho detto dopo il match, di un calciatore atipico, perché nonostante la sua stazza, la sua forza, la sua altezza e il suo essere un riferimento in avanti, è anche un giocatore veloce, che con campo da percorrere ha la capacità atletica per realizzare questo tipo di gol. Sta sempre a lui, a ogni calciatore, la voglia di migliorare. Lui ha dei margini di miglioramento, ma è importante che ognuno di noi abbia quella voglia e quella fame di alzare il proprio livello e di crescere sempre di più”. 

Seguici su:      Facebook Twitter Google News