Stefano Sensi

Matchday Programme, Sensi: “Non mi aspettavo un inizio così. A Barcellona partita quasi perfetta, tifosi straordinari”

Stefano Sensi è il protagonista del Matchday Programme in vista della partita di questa sera contro il Napoli

Tra i protagonisti della sfida di questa sera tra Inter e Napoli non ci sarà Stefano Sensi ancora ai box causa infortunio. Il centrocampista nerazzurro è il protagonista dell’intervista realizzata per il Matchday Programme di oggi. Ecco le sue parole.

“Ho sempre creduto nelle mie potenzialità, ma c’è molta più soddisfazione nel guadagnarsi un traguardo come l’Inter un pezzetto dopo l’altro: ti fa capire che te lo sei meritato”

Stefano Sensi inter
Stefano-Sensi-Inter-1024×682[1]

“Non mi aspettavo un inizio così, ma soprattutto non mi aspettavo di vedere subito i tifosi indossare la maglia con il mio nome: è qualcosa che mi fa venire la pelle d’oca, non mi era mai successo di sentire così tanto affetto”

“Ho sempre pensato di essere un giocatore da calcio spagnolo, per qualità e statura. Il Mister con il suo modo di giocare mi ha fatto capire che posso essere adatto per un calcio a 360 gradi. E che l’applicazione è fondamentale”.

“Con Conte in panchina aumenta la concentrazione: lui ti fa vivere tutta la tensione positiva della partita. Il match del Camp Nou per qualità, intensità e situazioni gioco è stato il quadro perfetto del lavoro che facciamo in settimana”

“Mi piacciono le Serie TV come la Casa di Carta, Power, Vis a Vis, ma penso anche tanto al mio lavoro, alle situazioni di gioco e allenamento. Siamo un gruppo compatto e lavoriamo per un unico obiettivo: in questa squadra sono davvero tutti fondamentali”

Seguici su:      Facebook Twitter Google News