Milan Skriniar

Inter, priorità al rinnovo di Skriniar: cifre e tempistiche

L’Inter inizia a lavorare al rinnovo di Milan Skriniar

Passata la grande paura di perderlo in estate – direzione PSG ora l’Inter è pronta a intavolare i discorsi con Skriniar per trovare l’intesa per il rinnovo di contratto. Secondo la Gazzetta dello Sport, potrebbero essere necessari più incontri per definire il tutto e già nella pausa Mondiale potrebbe essere tutto definito. In un senso o nell’altro.

“La questione è delicata, c’è bisogno di studiare la strategia migliore. Anzi, di studiarne più di una. Si parla del rinnovo di Milan Skriniar, urgenza che l’Inter prima o dopo dovrà affrontare. Innanzitutto la tempistica: non è scontato che il primo vertice tra l’agente dello slovacco e i dirigenti dell’Inter vada in scena già durante la prossima sosta. Dipenderà dagli incastri dalle agende. Ma, chissà, anche un rinvio potrebbe far parte della strategia di una o dell’altra parte”.

Skriniar
Skriniar

“L’Inter proporrà a Skriniar un nuovo accordo da 6,5 milioni di euro a stagione fino al 2027. Un aumento considerevole rispetto ai 3,8 milioni che lo slovacco guadagna attualmente, che porterebbe il giocatore all’altezza dei top in rosa, dunque Lautaro e Brozovic: eccezion fatta per Lukaku, nessuno avrebbe uno stipendio più alto del suo nell’organico di Inzaghi. La partita non è scontata, però. Il finale non è scritto, come poteva esserlo prima dell’estate. Di mezzo c’è stata l’offerta del Psg che evidentemente ha modificato i parametri. Il club francese – va ricordato – aveva raggiunto un accordo con il difensore da 7,7 milioni netti a stagione, con la semplice prospettiva di arrivare a toccare quota 9 milioni con l’aiuto di alcuni bonus”.

“Decisivo, in questo senso, sarà il primo incontro tra le parti. Ne servirà più di uno, chiaro. Ma già al primo giro di pista si capirà quali sono le intenzioni del difensore. […] È evidente come l’Inter sia disposta a far di tutto pur di allungare il contratto del difensore. L’idea di esplorare più ipotesi di accordo va proprio in questa direzione. La trattativa non durerà a lungo, entro la pausa Mondiale è stabilito il dentro o fuori”.

(fonte: Gazzetta dello Sport)

Lascia un commento