Serie A fino al 2 agosto? Problema giocatori in prestito e a scadenza: serve normativa

In Serie A problema giocatori in prestito e in scadenza di contratto

Se come plausibile, la stagione attuale sarà allungata fino al 2 agosto per consentire la conclusione del campionato, c’è un problema che va risolto il prima possibile. Si tratta dei giocatori in prestito – con diritto di riscatto o secco – e dei giocatori in scadenza di contratto (tra cui Borja Valero, Padelli e Berni).

Ben 33 giorni nel vuoto. È solo un limbo giuridico, vero, ma è ugualmente pericoloso. Chiudere la serie A il 2 agosto significa lasciare tanti giocatori senza padrone per troppo tempo. Cioè dal 30 giugno in poi, la fatidica data che in genere separa una stagione sportiva dall’altra. Ecco perché tutti gli interessati sono all’opera per trovare una soluzione per tempo. Innanzitutto la Federcalcio si sta consultando con Leghe e Assocalciatori per individuare soluzioni inattaccabili. Ma è un percorso ancora pieno di ostacoli, visto che sarà necessario (tra l’altro) l’intervento del Governo per legiferare in materia. Insomma la questione è di primaria importanza e come possiamo ben capire, in questa fase tormentata, apre le porte a mille dubbi

(fonte: Gazzetta dello Sport)