Champions League Europa League

UEFA, stilato il protocollo per le coppe: Inter in Germania fino all’eliminazione

L’UEFA ha stilato il protocollo per la conclusione di Champions ed Europa League

In vista delle fasi finali di Champions ed Europa League in programma ad agosto in Portogallo e Germania, l’UEFA ha stilato un protocollo unico per le squadre che prenderanno parte alla conclusione dei due tornei europei.

“No way back, non si torna indietro: chi vola in Portogallo per la Final Eight di Champions o in Germania per quella di Europa League non potrà rientrare nel Paese di provenienza prima della propria eliminazione dal torneo”.

“In realtà, le misure inizieranno ben prima che le squadre raggiungano le sedi dei match da disputare. I test anti-Coronavirus verranno effettuati 48 ore prima della partenza dai rispettivi Paesi e 48 ore prima di ogni partita, con un ufficiale medico assegnato a ogni club per la verifica delle misure. Un suo collega seguirà le procedure d’igiene di ogni stadio, assicurandosi che venga rispettato l’intervallo di 10 minuti tra l’arrivo di una squadra e l’altra nell’impianto.

“Niente zona mista a fine gara, niente telecamere negli spogliatoi. A ogni spostamento dei giocatori corrisponderà una misurazione della temperatura corporea. Ma saranno spostamenti interni”.

(fonte: Gazzetta dello Sport)

Seguici su:      Facebook Twitter Google News